La Fondazione

La Fondazione Mama Sofia nasce in Italia nel 2021 per volontà di Zakia Seddiki Attanasio, moglie dell’ambasciatore italiano Luca Attanasio morto in un attentato in Congo. La Fondazione, di cui Zakia Seddiki Attanasio è la Presidente, vuole tramandare il patrimonio di valori di pace, giustizia e solidarietà tra i popoli e l’eredità spirituale dell’ambasciatore attraverso attività culturali di interesse sociale ed opere di informazione, istruzione e formazione per una cultura dell’integrazione, della legalità e della non violenza.

La storia

Mama Sofia nasce come Associazione umanitaria nel 2017 a Kinshasa, in Congo, per iniziativa di Zakia Seddiki Attanasio con il sostegno dell’ambasciatore Luca Attanasio, in qualità di Presidente onorario. L’Associazione ha operato in Congo a partire dal 2017 attraverso iniziative ideate ad hoc per dare una risposta immediata a richieste di aiuto per situazioni di grave disagio e difficoltà attraverso la realizzazione di progetti. Dopo aver avviato numerosi progetti in Congo in ambito sociale e sanitario, nel 2021 viene creata in Italia la Fondazione impegnata principalmente nella tutela dei diritti umani, civili, sociali e politici dei minori e dei giovani socialmente ed economicamente svantaggiati.

Il Logo

Il logo di Mama Sofia si basa sull’opera Ridisegnare il Mondo, donata dall’artista futurista Dario Brevi.

Le persone

Zakia Seddiki Attanasio

Fondatrice e Presidente

Luca Pardo

Consigliere